imagesMi accorgo solo ora che il 25 novembre è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Voglio essere retorica e dire, per l’ennesima volta, che non ci si deve ricordare solo oggi delle donne e dei soprusi che subiscono.

Ogni giorno leggo sui giornali che qualcuna di noi non ce l’ha fatta, è morta, o è scomparsa, o è spirata dopo una lenta agonia, o è rimasta sfigurata o menomata in seguito alla violenza di uomo. Non è possibile che la vita di una donna possa essere in balia della violenza altrui, dei deliri, della prepotenza, dell’egoismo, della follia di un amore malato, negato, finito.

Troppo facile giustificarsi dietro a parole che cercano di dare un senso alla più insensata delle azioni. Non si può cercare una mediazione di fronte alla violenza. Una donna può sbagliare a stare con un uomo che la maltratta, ma sbagliano anche i familiari che non l’aiutano, i medici che non capiscono, gli amici che fanno finta di niente, la società che spesso ignora quanto le si presenta davanti agli occhi.

Una donna che subisce è una donna ferita per sempre, è una donna che dovrà convivere con i propri fantasmi e che spesso non avrà nessuno con cui confidarsi. Le cicatrici che si porta dentro sono dolorose e rovinano tutto quello che è la sua vita. Non bisogna più permettere che accada. Dietro a una donna maltrattata, se non morta, ci sono dei figli segnati da questi eventi tragici, ci sono famiglie distrutte che non riescono più a ritrovare un senso.

Una donna ferita perde la fiducia, la speranza, la voglia di vivere. Una donna maltrattata si trova spesso sola, condannata al silenzio della vergogna, delle paure, delle insicurezze. Gli occhi di una donna maltrattata parlano, se si ha la forza e il coraggio di sostenerne lo sguardo.

Dobbiamo impegnarci tutti perché queste violenze finiscano. Ogni anno le cifre aumentano, parlano di morti cruente, di sparizioni, di cattiverie inaudite, di soprusi psicologici, di ricatti.  Non è possibile che chi si sente in pericolo non abbia un posto vicino e sicuro dove potersi rifugiare, certa di essere protetta.

La donna porta in sé il dono di dare la vita, porta nel grembo la forza più grande che c’è e profanarla è un atto deprecabile.

La violenza di un uomo su una donna sta a significare che è venuto meno il rispetto. Nessuno ha il diritto di rubare l’anima a un altro, nessuno deve distruggere la serenità di una vita.

Quando qualcuno si sente talmente potente da disporre della vita di un altro, vuol dire che abbiamo sbagliato tutti qualcosa, che il messaggio che è passato è distorto. Non si può volere tutto, non si può decidere per la vita di un altro, ci si deve saper rassegnare al fatto che un amore possa finire, che una persona cambi, che una persona si allontani da noi perché non è quella giusta.

Le donne devono potersi fidare, devono poter non avere paura. Non ne posso più di sentire giustificazioni come ” se l’è un po’ cercata”, “era un po’ zoccola”, “bhé, chissà cos’ha fatto lei per ridurlo così”. Potrei citarne mille, di frasi così. La donna è donna in mille modi e non posso credere che per sentirmi al sicuro io debba mortificare la mia femminilità, la mia sensualità, il mio essere creatura del paradiso.

Quel che occorre alle donne è la sicurezza in se stesse, la capacità di sentirsi importanti senza eccedere negli atteggiamenti, senza svilirsi o svendersi per seguire le mode o le tendenze. E agli uomini bisogna insegnare il rispetto, la dolcezza e la capacità di confrontarsi con creature talmente diverse da loro da fare paura.

Io ho rispetto per tutti, tranne per chi non rispetta la vita altrui. La vita è sacra, sempre, e se tutti ne fossimo consapevoli, sapremmo fare la nostra parte.

La violenza uccide. Uccide le persone, i sentimenti, le speranze, il futuro, i sogni. Bisogna essere più forti di lei, bisogna essere in tanti per far sì che non si ripeta ogni giorno la conta di chi non ce l’ha fatta.

La violenza nasce dalla paura, dall’ignoranza, dall’egoismo, dall’invidia, dalla prepotenza. Insegniamo l’amore e il rispetto, portiamoli con noi ovunque andiamo e saremo più forti tutti, contro la violenza vince solo l’amore.

 

Annunci