Amo le cozze e le vongole e d’estate le cucino sempre. Le cozze sono economiche e gustose, le trovo al mercato di Cossato( e devo pulirmele) oppure alla Esselunga, dove con un euro in più me le puliscono loro. Un sacchetto di cozze mi costa 3 euro e in due ci si fa una bella pentolata.

Le vongole sono più care, ma quando le trovo e sono belle e carnose, non so resistere e, almeno una volta durante l’estate, ci facciamo una bella mangiata.

Ecco qua tre ricette facili e veloci, che renderanno allegra e golosa la vostra tavola. Comprate mitili italiani, mi raccomando, freschi,  e puliteli bene prima con una paglietta metallica. Fate spurgare in acqua fredda e salata le vongole per almeno un’ora e poi gustatevi le pietanze, accompagnandole a un buon vino bianco gelato.

68322_10201421583092718_966151272_n

impepata

Io ho abbinato il Pecorino, ma anche una Ribolla Gialla va bene, una bolla se la gradite, un vino campano che è la morte sua ( aglianico, greco di tufo, fiano di Avellino, o qualche chicca isolana). A dire il vero, con le cozze in rosso, saporite, vicino a Sorrento mi fecero provare un Furore rosso che ci stava da Dio. Insomma, giocate bene con gli abbinamenti, tenendo conto della personalità e della sapidità del piatto. 😀

IMPEPATA DI COZZE.

Mettere in una padella uno spicchio d’aglio con un po’ olio evo, far soffriggere bene e aggiungere le cozze ben pulite. Spruzzare con mezzo bicchiere di vino bianco, cospargere di prezzemolo e abbondante pepe nero macinato al momento. Coprire la padella con un coperchio e portare a cottura. Basteranno pochi minuti, quando i muscoli saranno tutti aperti, sono pronte. Io le servo con del buon pane casereccio per fare la scarpetta. 😛

1233513_10201900281019867_2004931119_n

COZZE PICCANTI IN ROSSO.

Mettere in una padella l’aglio, l’olio evo e far soffriggere. Aggiungere dei pachino o dei datterini tagliati a metà e far andare a fuoco alto. Mettere del peperoncino ( abbondante se amate il gusto piccante) e aggiungere le cozze, quando i pomodori saranno disfatti  e il sugo ristretto. Far andare a fuoco alto, con il coperchio, finché non si aprono le cozze. Anche qui, servire con pane casereccio, anche abbrustolito, per fare una gustosa scarpetta.

SPAGHETTI  ALLE VONGOLE.

1240201_10201927134691192_1408109061_n

spaghetti alle vongole

Dopo aver fatto spurgare le vongole, preparare il sugo. Nel mentre, mettere a bollire abbondante acqua salata per gli spaghetti( io ho usato gli spaghettoni di un pastificio di Amalfi).

Mettere un po’ di aglio con un nulla di peperoncino in una padella con olio evo e soffriggere. Aggiungere dei datterini tagliati a metà e far andare a fuoco vivace. Pepare e non salare, perché basterà l’acqua contenuta nelle vongole. Aggiungere le vongole e farle aprire e spegnere il fuoco. Scolare la pasta bene al dente e farla andare in padella con il sugo finché l’acqua delle vongole non sarà stata assorbita dagli spaghetti.

La stessa ricetta si può fare in bianco, senza pomodori.

Spolverare di prezzemolo fresco tritato e servire.

Annunci