005

i tavolini

007

olive gustosissime e Giuly radiosa…

008

la fame e la sete 😀

009

il sommelier prova tutti i bicchieri e degusta ovunque!

010

gnam!

Metti che per il mese di agosto nel week end lavori a Torino per l’enoteca al borgo medioevale del Valentino. Metti che Riccardo, per la prima volta dopo migliaia di anni, sia in ferie per tre settimane. Metti che la tua cara amica Giuliana abiti a Torino e sia in ferie pure lei. Che fai? Organizzi una bella serata torinese. E poi un’altra ancora.

015

promosso l’abbinamento!

Da tempo vagheggiavo una serata in un ristorante di cui mi avevano parlato benissimo. Un ristorante con cucina africana, con specialità etiopi, in cui, se vuoi, mangi anche per terra e con le mani, come fanno loro. Non so da quanto tempo ci stessi pensando, ma mancava la compagnia giusta. 😀 E così una sera, parlando con Giuly, scopro che le piacerebbe provare, perché il posto già lo conosceva, visto che lavora lì vicino. Detto fatto, chiedo anche a Riccardino Fuffolo, che non si tira mai indietro a nuove esperienze e così abbiamo organizzato.

016

piatto pulito!

Un pomeriggio di lavoro in enoteca, con Riki che faceva il turista per il borgo, aspettando che Giuly ci raggiungesse e poi ci siamo avviati in zona San Salvario.

http://www.marrossotorino.com/

Il locale è carinissimo e la zona dove si mangia a terra è separata del resto, con un bel separé. Si entra e ci si lava le mani con acqua profumata alle rose, dopo essersi tolti le scarpe. Ci si accomoda e si gusta il vino offerto dalla casa in ciotole particolarissime. Il vino è cileno, strutturato, di buon tenore alcolico, speziato, che alla fine ho deciso di scegliere per accompagnare la cena.

017

da leccarsi le dita!

La luce delle candele e i cuscini comodi rendono l’ambiente molto intimo e sereno.

Abbiamo riso tutto il tempo e io sono felice quando riesco a condividere le cose che mi piacciono con le persone che amo.

Con loro ho trascorso una serata bella, calda, divertente e gioiosa. Un’esperienza da ripetere alla ricerca del prossimo ristorante. Un’idea già ce l’ho e la propongo qui sul blog, così che i due interessati possano poi dirmi qualcosa: ristorante indiano per una cena autunnale vi garba? 😀

013

afro combo con agnello

014

afro combo con polpettine alla menta

012

zighinì

Torniamo a noi, la cena è stata superlativa: antipasti misti tipicamente afro, con polpettine, verdurine, spezie, verdurine fritte. Il vino accompagnava degnamente il tutto e quando sono arrivate le portate che abbiamo scelto, mi sono quasi commossa: zighinì, afro combo con polpettine alla mente e agnello con verdure. Che magnata gente!!!!

Le mani sono posate ideali per questi cibi, ma anche l’ingera ( pane acidulo etiope) va benissimo per raccogliere i deliziosi sughini.

Andateci gente, andateci perché ne vale veramente la pena.

Condividere il cibo con il cuore, questo rende speciali queste serate. Un grazie speciale a Riccardo, che ci ha offerto questa cena gustosa 😀

E grazie a chi mi segue nei miei deliri enogastronomici….alla prossima 😀

018

relax

019

direi che gli è piaciuta la cena…

1185169_505995446136062_453635896_n

friends! ❤

Annunci