La-Speranza-I-Gustav-Klimt
Oggi voglio parlare di una parola che dovremmo tutti tener ben presente, ogni giorno, soprattutto di questi tempi.
Ci sono parole che spesso vengono dimenticate o poco considerate.
Alla luce di quel che leggo sui quotidiani, o nel web, penso che la dignità sia merce rara che spesso ci dimentichiamo di possedere.
A volte addirittura ce ne privano, dando per scontato che non serva per sopravvivere in questi giorni difficili.
La dignità è un diritto di tutti e mi piange il cuore leggere di persone che l’hanno persa. Sia che l’abbiano smarrita per superficialità, sia che gliela abbiano tolta prevaricando i loro diritti.
Nel primo caso mi viene da chiedermi come si sia arrivati a svendersi così, tradendo valori che ognuno di noi dovrebbe aver presente a ogni respiro; nel secondo caso mi domando chi è tanto prepotente o cieco da arrogarsi un tale diritto. La dignità è di tutti. E’ nostra e esserne privati ci toglie valore, forza morale, energia, sorrisi, speranza.
Senza la dignità come può resistere la speranza?
La dignità viene lesa ogni volta che si perde fiducia nei valori che ci hanno insegnato, ogni volta che, per scegliere la via più facile, la mettiamo da parte e ci lasciamo condurre verso la superficialità e il menefreghismo.
La dignità viene ferita a morte ogni volta che qualcuno ci toglie la possibilità di una vita decente, decorosa, umiliandoci e togliendoci ciò che ci permette di vivere una vita degna.
Vedo così poca dignità nelle istituzioni e nella nostra classe politica, che mi risulta fastidioso leggere i quotidiani o guardare il telegiornale. Si recita un teatrino che ci toglie dignità solo ad assistervi. I primi ad averla persa sono proprio loro, gli attori che recitano sul palco della politica. Non sento empatia, comprensione, concretezza, compassione. Manca tutto e ogni giorno si uccide un po’ di quella dignità che è mattone per le fondamenta della nostra esistenza.
Bisogna lottare per preservarla, la nostra e quella degli altri, senza abbassare la testa, pretendendo che venga rispettata sempre.
Oggi vorrei che qualcosa cambiasse, che ognuno di noi si sforzasse nel difendere un diritto che è di tutti, non solo nostro.
Vorrei un orizzonte sereno, vorrei un futuro per un paese che sembra caduto nell’oblio e rischia di trascinarci tutti con sé.
Resistere e sperare, ci rimane solo questo?

Annunci