Piccola chiosa al post: “Questa è matta.” https://aspettandolalbaa.wordpress.com/2013/05/07/questa-e-matta-d/

Ieri sera, presa da ridarella compulsiva, parlando del traumatico evento con chi l’ha vissuto in diretta, mi rendo conto di due cose:
1) c’era l’aggravante;
2) sono irrecuperabile.

Riccardino Fuffolo, ripensando al momento di follia di domenica pomeriggio dice: “ Sei proprio stordita, eh, ma come si fa? Qualcuno potrà mai capirmi, tu sei mattaaaaa.”

380748_355666364502305_989811364_n

😛

Tace, mi guarda e mi chiede:” Avevi su i guanti da moto in quel momento?”
Io rispondo candidamente:”No.”
E il malcapitato, con le mani sul volto, dice: “Io pensavo che avessi su i guanti, l’ho dato per scontato. Come k#@@@ fai a non sentire che sono i tuoi capelli a mani nudeeeee?? Ahhhaaarrgghh!”

Ecco, c’era pure l’aggravante.
Passo e chiudo, non il casco, tanto è appurato che non sono capace 😀

Annunci