2235vign

hihihiihi!

I vantaggi e gli svantaggi di essere sonnambuli.
Quando ci si scopre sonnambuli, la vita cambia. La vita di chi? Quella degli altri, perché io lo sono da sempre. 😀 Mia madre mi raccontava di come parlassi la notte, seduta sul letto, fin da piccolissima, motivo per cui fu messo un cancelletto per evitarmi di fare le scale di notte e combinare chissà quali disastri.
Nella mia famiglia è un evento abbastanza comune, per cui ho smesso di farci caso e mi faccio delle sane risate a riguardo. 🙂
Ho continuato a pontificare di notte anche da adolescente, fino a arrivare a far discorsi in tedesco, di ritorno dalle vacanze estive in Germania.
Mia madre si segnava tutto, si inseriva nelle mie discussioni notturne, approfittava della mia condizione per verificare se per caso avessi raccontato qualche bugia( tipo: dove sei andata giovedì sera, che sei tornata alle 2?) e puntualmente mi sgamava ogni volta, insomma, un vero calvario!
Poi vivendo da sola è diventato più difficile capire se questi eventi si manifestassero, perché non avevo più nessuno che potesse dirmelo.
Diciamo che ho iniziato a smascherarmi da sola, perché ci sono mattine in cui mi sveglio e noto cose che la sera prima non erano nel posto in cui le trovo.

I lati positivi?
Ce ne sono, ce ne sono. A volte vai a letto senza sistemare qualcosa, perché sei stanca? No problem, basta un giretto notturno e tutto va a posto!!
Diciamo che i problemi sorgono quando:

-ti alzi alle 6 sentendo la Pi disperata che graffia le tapparelle e ti domandi come sia finita in balcone, visto che la notte prima hai chiuso tutto e lei era nel letto con te! Bhè, vuoi non fare una passeggiata in balcone di notte, tirando su le tapparelle e richiudendole, lasciando fuori la povera Pi?? Meno male che era primavera inoltrata e meno male che non ho scambiato la ringhiera per una staccionata.

-Ti svegli presto, molto assonnata( sì, perché quando deambuli di notte, ti stanchi come un asino, altro che sonno ristoratore!!!!!), vai in cucina e pesti la pappa molle del gatto, in bella mostra nel mezzo della stanza. Uno: la Pi è imbestialita, perché lei mangia la pappa solo nella sua ciotola. Due: l’hai pestata!!! Tre: devi pulire tutto, ovvero pavimento, piedi e calzini!!!!!Quattro: hai buttata la preziosissima pappa Gourmet Gold. Cinque: la Pi rimarrà incazzata mezza giornata.

-Ti alzi, cerchi gli occhiali e li trovi, dopo ore:
nella lavatrice, avvolti per bene nei panni sporchi;
in frigorifero;
in un cassetto dimenticato persino da Dio;
avvolti in un fagotto di abiti, davanti alla porta di ingresso, rotti, perché evidentemente hai pensato bene di calpestarli nel sonno!!!!! Risultato: occhiali di PRADA( Caz…….!!!!!) da buttare!!!!

-Cerchi la magica spazzolina di Pi e sparisce nel nulla. La cerchi per 10 giorni, coinvolgi nelle ricerche anche Riki, che bestemmiando ti rinfaccia di essere disordinata anche quando dormi e dove la trovi, oltretutto per caso??? In una borsa estiva, sotto altre 4 borse, nell’armadio!!!!! Tralascio sull’ostruzionismo di Pi durante quei 10 maledetti giorni.

E che dire delle poche volte che dormi con qualcuno( per questo motivo, perché ho il sonno leggero e perché sono disadattata!!!) e ti metti a parlare per mezz’ora alle 3 di notte, con il malcapitato che prima che capisca che stai dormendo si fa venire un mezzo infarto e la mattina dopo ti saluta con un funereo:”Dobbiamo parlare”. 😛

Ecco com’è la doppia vita di una sonnambula: fai e disfi, fai e disfi.

A me è ancora andata bene. La sorella di mio nonno, ai tempi della guerra, dopo aver lavorato nei campi e con le vacche tutto il giorno, mungeva le mucche pure nel sonno!!!!!!! 😉

Annunci