010Ci sono giornate in cui nulla pare muoversi e poi una telefonata te le ribalta completamente.

Grazie a Dio ci sono giornate così. Momenti d’oro che ti ricorderai per tanti motivi, momenti preziosi di cui ti viene voglia di scrivere, così un domani potrai sorridere ripensandoci.

Cosa è successo lo dirò a tempo e ora in un altro post, una buona e bella notizia che mi ha rallegrato il cuore.

Anche l’influenza mi è parsa meno pesante oggi.

Ringrazio la mia cara sorella in spirito e mi auguro che il destino riservi anche a me qualche bella sorpresa ogni tanto, anche piccolina, non voglio strafare. In attesa di un piccolo segno, mi permetto di volare alto e sognare: un altro lavoro, anche pagato male, ma che basti per sopravvivere, una qualche pubblicazione riguardante il trattamento dell’endometriosi, un miglioramento in salute( basta febbre perenne!!!!), un’idea lampante per il romanzo. 🙂

Ora vado a sfornare le patate e i bratwurst per la cena dei campioni con Riki, condita da birra e rutto libero!

Annunci